GIUGGIOLI, CBA, LA LIBIA E DLA PIPER: MACEDONIA LEGALE ALL'ITALIANA

Sabato 28 Gen 2012 [2 Commenti]
GIUGGIOLI, CBA, LA LIBIA E DLA PIPER: MACEDONIA LEGALE ALL'ITALIANA

di Aldo Scaringella

Osservare il mercato legale italiano in questo momento e cercare di descriverlo è operazione complessa. Ieri, venerdì 27 gennaio, nel corso di una conferenza stampa, ripeto di una conferenza stampa, il neo, nove volte eletto, Presidente dell'ordine degli avvocati milanesi Paolo Giuggioli, ha appoggiato le iniziative indette dal Cnf di Guido Alpa contro il decreto liberalizzazioni e ha indetto per il 23 e 24 marzo a Milano un Consiglio Nazionale Forense straordinario per discutere il futuro dell'avvocatura. Si sentono, certi avvocati, profondamente toccati nella loro indipendenza professionale. Sentono la professione svilita, secondo loro, a puro mercatismo. Ritengono attraverso le loro proteste di tutelare l'avvocatura e i diritti dei cittadini. Pensano, o penserebbero, di sostenere le loro tesi adducendo a motivazione essenziale il numero abnorme di avvocati presenti in Italia. Si parla di circa 300 mila secondo gli ultimi dati di ieri. E come penserebbero di salvare l'avvocatura e di renderla meno inflazionata, salvaguardando anche i diritti dei cittadini? Domanda a cui non si trova uno straccio di risposta. Anche perchè la risposta non può che essere in quel percorso appena intrapreso dal processo di liberalizzazioni.

Per continuare a leggere l'articolo ed accedere alla sezione commenti è necessario effettuare il login. Se non sei ancora registrato, ti ricordiamo che la registrazione è semplice e gratuita.
Puoi effettuare il login con la tua username o il tuo indirizzo email.
La password è case sensitive.
o

Articoli che potrebbero interessarti

  • CRISI? CI SONO 76MILA AZIENDE IN CERCA DI UN AVVOCATO
    lun, 24 nov 2014

    Un tempo si diceva: non esistono grandi avvocati, ma solo grandi clienti. Ma oggi, più che mai, i grandi avvocati sono chiamati a far diventare grandi i loro clienti.

  • SENTENZA ANTITRUST, L'AIGA CONTRO IL CNF
    gio, 20 nov 2014

    L'associazione dei giovani avvocati, in particolare, critica l’articoloN 35 del nuovo codice deontologico che prevedendo per gli avvocati l’utilizzo esclusivo dei siti web con domini propri

  • IL DIVORZIO AI TEMPI DI BERGOGLIO…
    gio, 13 nov 2014

    La cacciata dei mercanti dal tempio della giustizia rotale avrebbe un costo non indifferente. Si parla di un giro d’affari che può essere stimato tra i 45 e i 50 milioni di euro.

  • GENERAL COUNSEL, PIU’ MANAGER CHE AVVOCATI
    mer, 12 nov 2014, 1 Commento

    Cosa c’è dietro i compensi stellari dei giuristi d’impresa americani? La loro abilità di togliere la toga e assumere il ruolo di partner commerciali e strategici degli amministratori delle loro aziende.